24.03.2014 Il lavoro è oggi al centro dell’attenzione generale. Il problema principale è certo la sua scarsità, ma dietro questo fenomeno macroscopico sono avvenute e stanno avvenendo trasformazioni profonde della natura della prestazione lavorativa e del vissuto stesso dei lavoratori e delle lavoratrici. Questi cambiamenti dipendono da mutamenti strutturali dell’economia capitalistica, ma si intrecciano anche a metamorfosi della soggettività che investono, tra l’altro, l’identità dei lavoratori e il loro bisogno di essere riconosciuti. Entrambi gli aspetti verranno analizzati e discussi nel Seminario allo scopo di capire meglio che cosa stia succedendo oggi alla più invisibile tra le merci. Ospiti Federica Gregoratto (J.W. Goethe Universität, Frankfurt a.M) e Dario Consoli (Università degli Studi, Torino)

Scarica la locandina

Consoli e Gregoratto – La merce invisibile: lavoro e riconoscimento

FacebookTwitterGoogle+Condividi